Close

Imprenditori senza confini (2)

Imprenditori senza confini - Claudio Messina - Referral tasting

Leggendo l’articolo precedente, si comincia a delineare cosa intendo per imprenditore senza confini: persone, esseri umani, veri, con le loro fragilità e la loro forza, che hanno idee da realizzare e hanno anche la visione su come fare a realizzarle, i quali non pongono limiti a cosa l’idea possa diventare non appena esce da loro e trova coinvolgimento di altre persone visionarie fino al più piccolo micro ruolo. Ragionata così significa delineare un imprenditore che non è confinabile nemmeno nella definizione tradizionale di titolare d’azienda, ma descrivere un’attitudine imprenditoriale anche in chi non imprende fisicamente creando l’azienda come ragione sociale o il progetto tecnico, ma ne fa parte come imprenditore della propria porzione di lavoro di squadra suddivisa in micro-ruoli interpretati ed arricchiti dalla risorsa stessa.

Cosa può creare un team di persone, esseri umani, che sanno di essere umani e quindi si pongono con amore gli uni verso gli altri, che imprendono in ogni loro azione senza limiti propri e altrui?

Qualunque cosa senza confini!

Imprenditori senza confini - Claudio Messina - Referral tasting

Non ci sono progetti troppo grandi o difficili per questo tipo di imprenditore, che non è invincibile e perfetto, ma è disponibile ad abbracciare una missione di vita lontana da un lavoro non appagante la sfera umana.

Come possiamo essere imprenditori senza confini? Intanto riconoscendo i nostri limiti e confini, accettandoli con amore nell’ottica di gettare il cuore oltre l’ostacolo e correre per sorvolarlo. Con questo atteggiamento verso sé stessi, come mai potremmo rifiutarci di accettare i limiti altrui cercando di mediare in noi un avvicinamento amorevole? Il primo passo verso l’altro può farlo chi è disposto ad ammettere di avere dei limiti da superere in prima persona. Il nostro primo limite è la pelle, poi inizia tutto quello che c’è a 60 cm da essa fino al controllo del vicinato, poi del Comune, poi delle Provincie fino alle Regioni agli Stati e ai Continenti, poi il mondo intero e forse anche la Luna. Tutto parte da dentro, da ciò che c’è sotto la pelle… ci auto confiniamo? Perché se siamo pronti a non darci un limite, non avremo mai più limiti, nemmeno quelli imposti dall’esterno. Con-fine è la linea di fine con, insieme-divisi, il limite che abbiamo io e te, io e il mondo. Sta ad ognuno di noi superare i propri per volare liberi come l’aria e creare progetti che non hanno muri.

Imprenditori senza confini - Claudio Messina - Referral tasting

L’umanizzazione del business mi sta a cuore, perché l’idea di robotizzare tutto e creare freddezza fra le persone al fine di pensare al denaro come unico fine, mi paralizza. Questo è il transazionale puro elevato alla sua massima potenza.

Coltivando relazioni con imprenditori senza confini, prima scoprendo che quest’attitudine è in noi e prendendocene cura, poi affiancandoci a chi ha i nostri stessi valori, potremo vivere di grandi soddisfazioni in piena libertà e fiducia nelle relazioni d’affari lontane dallo stress e dall’insoddisfazione, scoprendo invece, che imprendere è un’attività creativa e che merita tutta la nostra passione nella felicità e gioia quotidiana condivisa.

Social:

Altri articoli

Bilancia sbilanciata - Claudio Messina

Bilancia sbilanciata (2)

Abbiamo visto nel precedente articolo come lo strumento bilancia sia perfetto per gli scambi commerciali. E per quelli relazionali? Chi pesa e misura le azioni,

Bilancia sbilanciata - Claudio Messina

Bilancia sbilanciata (1)

La bilancia è antico simbolo di giustizia ed equità, bi-lanx in latino (due piatti), nacque dalla necessità di pesare i metalli preziosi, diventando strumento imprescindibile

Credito relazionale - Claudio Messina

Credito relazionale (2)

Credito relazionaleRagionando insieme sul tema delle relazioni d’affari, proviamo a considerare la costruzione della relazione come ad un nuovo salvadanaio in cui non mettiamo delle

Contattami